LA CARRIOLA PIRANDELLO PDF

Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. Dovevo essere sicuro e la sicurezza mi parve di poterla avere solamente con lei che questo mio atto non fosse scoperto. Sarei un uomo finito.

Author:Kazraktilar Kigalmaran
Country:Malawi
Language:English (Spanish)
Genre:History
Published (Last):4 May 2011
Pages:120
PDF File Size:4.97 Mb
ePub File Size:9.65 Mb
ISBN:191-7-90880-779-1
Downloads:23186
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Kazishicage



Dovevo essere sicuro e la sicurezza mi parve di poterla avere solamente con lei che questo mio atto non fosse scoperto. Sarei un uomo finito. Il terrore da cui tutti sarebbero presi, se questo mio atto fosse scoperto, ecco, lo leggo ora negli occhi della mia vittima.

Guaj, dunque, se il mio segreto si scoprisse! Sono costernato e inquieto. Sarei, ripeto, un uomo finito. Ritornavo, quindici giorni or sono, da Perugia, ove mi ero recato per affari della mia professione.

Veramente non potrei dire che non vedessi nulla. Ebbene, fu nella scala della mia casa; fu sul pianerottolo innanzi alla mia porta. Io non avevo mai vissuto; non ero mai stato nella vita; in una vita, intendo, che potessi riconoscer mia, da me voluta e sentita come mia.

Mia moglie? Miei, no! Mi portai le mani alle tempie e me le strinsi forte. Non li sentii miei. Trassi di tasca il chiavino; aprii quella porta e rientrai anche in quella casa e nella vita di prima. Dico mia, ma chi sa di quanti! Come una cosa morta, la trascina. E ho nausea, orrore, odio di questo che non sono io, che non sono stato mai io; di questa forma morta, in cui sono prigioniero, e da cui non mi posso liberare. Ci sono i fatti.

Quando tu, comunque, hai agito, anche senza che ti sentissi e ti ritrovassi, dopo, negli atti compiuti; quello che hai fatto resta, come una prigione per te. Come potrei io nella prigione di questa forma non mia, ma che rappresenta me quale sono per tutti, quale tutti mi conoscono e mi vogliono e mi rispettano, accogliere e muovere una vita diversa, una mia vera vita?

Tra tante carte e tanti libri, qua, si sentiva protetta e sicura. Non le faccio male; non le faccio nulla. Non faccio altro. Ma, ecco, la bestia, da quindici giorni, rimane come basita a mirarmi, con quegli occhi appannati, sbarrati dal terrore. Non sarebbe nulla, se per ischerzo glielo facesse uno dei miei ragazzi.

ACATISTE SI RUGACIUNI PDF

Ad alta voce

.

DOA FLOR Y SUS DOS MARIDOS PDF

LA CARRIOLA di Luigi Pirandello | Testo

.

GUIA PRACTICA PARA VENCER LA DEPENDENCIA EMOCIONAL WALTER RISO PDF

La carriola

.

Related Articles